Stromectol (ivermectina) – Il prodotto anti-pidocchi combatte COVID-19

La pandemia di COVID-19 è in corso da un anno, e non c’è modo di prevedere esattamente quanto tempo ci vorrà per superarla. Per trovare una cura per la nuova infezione, gli scienziati hanno testato migliaia di farmaci che sono stati creati contro altre malattie.

Uno dei farmaci che ha ridotto il tasso di mortalità dal coronavirus si è rivelato essere l’ivermectina (stromectol), che è stato utilizzato per trattare gli esseri umani e gli animali per pediculosi, scabbia ed elmintiasi dal 1997. Secondo il Daily Mail, il farmaco, che è disponibile nelle farmacie britanniche per 1,5 sterline, dimezza il tempo di recupero dei pazienti con COVID-19 e riduce il rischio di ospedalizzazione dell’80%.

Secondo gli esperti, lo stromectol inibisce il “sistema nervoso” del patogeno e gli impedisce di moltiplicarsi. Tuttavia, gli scienziati non raccomandano l’uso di massa di questo agente e credono che siano necessarie ulteriori ricerche per verificarne l’efficacia.

Una sperimentazione clinica che studia gli effetti dell’ivermectina sul COVID-19 è stata ordinata dall’OMS in diversi paesi in via di sviluppo, tra cui Bangladesh, Argentina ed Egitto. Nel gruppo di volontari a cui è stato dato il farmaco, 8 su 573 sono morti. Nel secondo gruppo a cui è stato dato il placebo, c’erano molte volte più vittime del coronavirus – 44 su 510 soggetti.

I pazienti hanno ricevuto l’ivermectina in piccole dosi contemporaneamente ad altre medicine, quindi gli scienziati credono che sia troppo presto per parlare dell’efficacia del farmaco. I risultati della prossima fase di studi con 7100 volontari dovrebbero essere annunciati nei prossimi mesi.

In precedenza, i virologi australiani hanno scoperto che lo stromectol impedisce alla SARS-CoV-2 di penetrare nei nuclei delle cellule. Durante lo studio in vitro, la coltura cellulare è stata infettata con il nuovo coronavirus e trattata con ivermectina 2 ore dopo. Dopo 24 ore, il numero di particelle virali nelle cellule è diminuito del 99,8%. Così, una singola applicazione del farmaco ha permesso di rimuovere quasi completamente l’RNA del virus e di fermarne la replicazione.

Secondo la rivista Antiviral Research, esperimenti di laboratorio su colture di cellule infette hanno anche dimostrato che il farmaco sopprime la riproduzione di agenti patogeni di influenza, HIV, diversi tipi di febbri pericolose e infezioni virali respiratorie acute.

Author: Muzio Fallaci
Muzio Fallaci
Urologo-riproduttore. In occasione di consultazioni in farmaciaonlinazum365.it dal 2019 (nato il 21 marzo 1973 a Roma). Qualificazione: Università UNIMI di Milano, Associazione Italiana Urologi, Associazione Urologica Americana. Qualifiche aggiuntive negli ospedali: Policlinico di Milano, ASST Grande Niguarda Metropolitana,Per molto tempo ha lavorato presso il Centro per la Protezione della Maternità e dell'Infanzia, dove ha consigliato ai pazienti vari aspetti della riproduzione e dell'urologia. Il medico è stato poi consulente di società di ricerca internazionali nel campo dell'urologia. Muzio Fallaci è ora autore e coautore di circa 10 libri pubblicati sul sito della Biblioteca Nazionale Di Medicina Italiana. Passa il suo tempo libero con la sua famiglia. Hobby: pallavolo e biliardo